Giulio Paolini. Disegno geometrico, 1960.pdf

Giulio Paolini. Disegno geometrico, 1960 PDF

Fabio Belloni

Nel 1960 il ventenne Giulio Paolini realizzò unopera con laiuto di un manuale, un tiralinee e un compasso. Su una tela dipinta di bianco vergò a inchiostro la squadratura della superficie, intitolandola Disegno geometrico. Alcuni anni dopo egli riconobbe in quel quadro di modeste dimensioni il proprio battesimo dartista: punto di inizio, ma anche di continuo ritorno - mentale quanto formale - di ogni sua prova. Per quale ragione un lavoro così precoce e dallevidenza tanto essenziale è divenuto fondamento della poetica paoliniana? Fabio Belloni avanza unapprofondita lettura critica di Disegno geometrico. Ne indaga genesi e significati: anche il valore del formidabile ruolo, nelle vicende dellautore come della contemporaneità artistica. Il volume costituisce la quinta uscita della serie In collezione, curata dalla Fondazione Giulio e Anna Paolini e dedicata ad approfondimenti monografici di alcune opere di Giulio Paolini.

Paolini utilizza con ironia gli strumenti dell’artista, come il disegno preparatorio (Disegno geometrico, 1960) e la cornice o la tela rovesciate (Copia dal vero, 1975) per parlare dell’atto creativo e dei sui attori. 22/05/2020 · Giulio Paolini, Disegno geometrico, 1960. Ultimi eventi. in corso e futuri: da quando: a quando: ricerca avanzata: Inaugurazioni; In giornata; Finissage; Antonio Lopez - …

6.31 MB Dimensione del file
8875707626 ISBN
Gratis PREZZO
Giulio Paolini. Disegno geometrico, 1960.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.advices4lady.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Questo sito o dei suoi strumenti di terze parti utilizzano cookies, che sono necessari per il suo funzionamento e sono richiesti per raggiungere gli scopi illustrati nella cookie policy.

avatar
Mattio Mazio

Galleria Fumagalli presenta la mostra “Giulio Paolini. Teoria delle apparenze”, una selezione di opere realizzate dal 1969 al 2015. Abbracciando l’intero arco di produzione dell’artista, iscritto in un ambito di ricerca di matrice concettuale, l’esposizione si propone di restituire

avatar
Noels Schulzzi

28 ott 2018 ... Giulio Paolini e la ricerca del Bello ideale (l'arte concettuale è più ... dal suo primo lavoro Disegno Geometrico del 1960 con la squadratura a ...

avatar
Jason Statham

Giulio Paolini, Disegno geometrico, 1960 Tempera e inchiostro su tela 40 x 60 cm Fondazione Giulio e Anna Paolini, Torino Foto Mario Sarotto, Torino. Quest’opera rappresenta il gesto che precede ogni forma di raffigurazione. È l’emblema della filosofia paoliniana e la sintesi della concettualità della sua arte. Paolini utilizza con ironia gli strumenti dell’artista, come il disegno preparatorio (Disegno geometrico, 1960) e la cornice o la tela rovesciate (Copia dal vero, 1975) per parlare dell’atto creativo e dei sui attori.

avatar
Jessica Kolhmann

Giulio Paolini nasce a Genova il 5 novembre del 1940. Nel 1942 la famiglia si trasferisce a Bergamo, per poi stabilirsi definitivamente a Torino nel 1952. Qui il giovane Paolini si iscrive all’Istituto Tecnico Industriale Statale per le Arti Grafiche e Fotografiche, nella sezione di Grafica dove consegue il diploma nel 1959. Quest’esperienza lascia un’impronta […]