Finis vitae. La morte cerebrale è ancora vita?.pdf

Finis vitae. La morte cerebrale è ancora vita? PDF

R. De Mattei (a cura di)

Nellagosto del 1968 un comitato ad hoc istituito dalla Harvard Medical School, propose una ridefinizione del tradizionale concetto di morte, fondato sulla cessazione delle attività cardio-polmonari. Secondo i nuovi criteri, che giustificavano ogni tipo di trapianti, per laccertamento della morte sarebbe sufficiente un riscontro strettamente neurologico: la definitiva cessazione delle funzioni del cervello, definito coma irreversibile. Questi criteri neurologici, fatti propri da molti legislatori occidentali, sembrano aver oggi perduto la giustificazione scientifica sulla quale era stato inizialmente fondato il loro impiego. Nel corso degli anni dalla loro prima applicazione hanno fatto la loro comparsa numerose evidenze cliniche, che sono risultate inesplicabili alla luce dei dati scientifici, hanno sollevato interrogativi innanzitutto di natura medico-biologica, ma anche etico-filosofica, teologica, giuridica - ed hanno contribuito a riaprire un dibattito apparentemente concluso da tempo. Mentre la discussione sullintera materia è vivace in Germania, Giappone, Gran Bretagna e Stati Uniti dAmerica, in Italia la questione è ancora poco approfondita. La raccolta di studi Finis Vitae. Is Brain Death Still Life? (Roma, 2006) presentati ora in traduzione italiana, intende fornire una accurata ricostruzione di tale dibattito e suggerire una attenta revisione del concetto di morte cerebrale.

del libro R. de Mattei (a cura di), Finis vitae. La morte cerebrale è ancora vita?,. Roma-Soveria Mannelli (CZ) 2007 (Roma, 27 febbraio 2008) Byrne ha spiegato.

7.15 MB Dimensione del file
8849820267 ISBN
Gratis PREZZO
Finis vitae. La morte cerebrale è ancora vita?.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.advices4lady.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

1 Byrne P.A., Morte ñ l’assenza della vita, in DE MATTEI R. (a cura di), Finis Vitae. La morte cerebrale è ancora vita?, Soveria Mannelli 2007, p. 81. - 8 - morire, cui necessariamente si accompagna un lungo e continuo affievolirsi della vitalità residua. “Mors est finis vitae: la morte non è solo ‘la’, ma è anche ‘il’ fine della vita umana, il momento che svela il significato”, osserva Roberto de Mattei, vice presidente del …

avatar
Mattio Mazio

13 dic 2006 ... Sulla base della pubblicazione del libro: Finis vitae. Is Brain ... il convincimento che la morte cerebrale è "ancora vita" e che tale è sempre stata. 5 set 2008 ... E con ciò ha riaperto la discussione sui prelievi d'organi da. ... a pochi mesi fa presidente della Pontificia Accademia per la Vita, e il cardinale Javier Lozano Barragán ... E ne venne un libro dal titolo latino: "Finis Vitae", curato dal professor Roberto de Mattei, vicedirettore ... La morte cerebrale è ancora vita?

avatar
Noels Schulzzi

12/12/2006 · La morte cerebrale è ancora vita? 12/12/2006 Questo l'interrogativo posto da Finis vitae, testo promosso e pubblicato dal CNR in cui alcuni dei maggiori esperti internazionali affrontano la definizione di 'morte' e i criteri per accertarla, su cui anche l'esperienza clinica pone seri dubbi.

avatar
Jason Statham

Compra Finis vitae. La morte cerebrale è ancora vita? (Saggi) di De Mattei, R. (2007) Tapa blanda. SPEDIZIONE GRATUITA su ordini idonei Finis vitae. La morte cerebrale è ancora vita? Saggi: Amazon.es: R. De Mattei: Libros en idiomas extranjeros

avatar
Jessica Kolhmann

Nel caso della “morte cerebrale” cronica (un paziente vissuto per 20 anni in “morte cerebrale”) la vita umana integrata può continuare per decenni. Il fatto che un paziente “morto cerebralmente”, se la ventilazione viene rimossa quando il suo sistema muscolare e inalatorio non può inalare aria da solo, morirà presto, non implica che “sia già morto”. La morte cerebrale è ancora vita? Di. Roberto Gatti - 15 Dicembre 2006. Share. Facebook. Twitter. Linkedin. Pinterest. WhatsApp. Email . Questo linterrogativo posto da Finis vitae, testo promosso e pubblicato dal CNR in cui alcuni dei maggiori esperti internazionali affrontano la definizione di morte e i criteri per accertarla,