Gli esarchi dItalia.pdf

Gli esarchi dItalia PDF

Giorgio Ravegnani

Gli esarchi furono i governatori dellItalia bizantina, che da Ravenna ressero la provincia imperiale a lungo contesa dai Longobardi. Questi magistrati straordinari, investiti del supremo potere civile e militare, compaiono verso il 584 e cessano di esistere nel 751 o poco prima. Furono parte attiva in tutte le principali vicende politiche del tempo, ma poco si conosce della loro attività a causa dellestrema scarsità di testimonianze storiche che li riguardano. Questo saggio si occupa di delinare con chiarezza gli eventi che videro protagonisti queste importanti figure, fornendo contemporaneamente uno sguardo dinsieme del contesto storico-politico dellepoca.

: Sua Eminenza Rev.ma Gennadios Zervos, Arcivescovo-Metropolita Ortodosso d 'Italia ed Esarca per l'Europa Meridionale. Protosincello (Vicario Generale). : Rev  ...

1.97 MB Dimensione del file
885484005X ISBN
Gli esarchi dItalia.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.advices4lady.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

La prima menzione dell'Esarcato d'Italia si trova in una lettera di Papa Pelagio del 4 ottobre 584. La lettera nomina, in un punto, il patrizio Decio; in un'altra parte parla dell'esarca, senza chiarire se si stesse effettivamente parlando di una stessa persona. [1 3] Molte fonti storiche indicano Decio come primo Esarca conosciuto.

avatar
Mattio Mazio

Esarchi bizantini [modifica | modifica wikitesto]. Nel più antico significato del termine, un esarca era un ufficiale imperiale di basso rango. Si trova riscontro di quest'accezione nelle cronache di Giovanni Malala e di Teofane Confessore, in cui Narsete è definito exarchus.Anche il futuro imperatore Foca, quando si ribellò all'imperatore legittimo Maurizio (602), deteneva la carica di

avatar
Noels Schulzzi

Giorgio Ravegnani, Gli esarchi d'Italia, Roma, Aracne, 2011, ISBN 978-88-548-4005-8. André Guillou, Filippo Bulgarella, L'Italia Bizantina. Dall'esarcato di Ravenna al tema di Sicilia, UTET Libreria, Torino, 1988, ISBN 88-7750-126-X

avatar
Jason Statham

16 mag 2019 ... Ravenna capitale, tra il V e il VII secolo, dell'Italia prima romana, poi ... ne fece la capitale dell'Esarcato, cioè dei possedimenti bizantini in Italia ...

avatar
Jessica Kolhmann

Visualizza la mappa di Monfalcone - Via degli Esarchi - CAP 34074: cerca indirizzi, vie, cap, calcola percorsi stradali e consulta la cartina della città: porta con te gli stradari Tuttocittà. Esarchi bizantini [modifica | modifica wikitesto]. Nel più antico significato del termine, un esarca era un ufficiale imperiale di basso rango. Si trova riscontro di quest'accezione nelle cronache di Giovanni Malala e di Teofane Confessore, in cui Narsete è definito exarchus.Anche il futuro imperatore Foca, quando si ribellò all'imperatore legittimo Maurizio (602), deteneva la carica di