Il territorio degli scarti e dei rifiuti.pdf

Il territorio degli scarti e dei rifiuti PDF

C. Gasparrini, R. A. Pavia, R. Secchi (a cura di)

Il libro affronta una realtà misconosciuta, del tutto trascurata dal piano e dal progetto, eppure sempre più dominante rispetto al territorio e al paesaggio ufficiali. I contributi raccolti nel volume esplorano questo tema secondo punti di vista differenti, mettendo a confronto il mondo della ricerca con quello delle amministrazioni locali. Obiettivo comune delle riflessioni è immaginare nuovi metabolismi urbani nei quali una gestione responsabile di scarti e rifiuti, come dei cicli di produzione e consumo, possa divenire elemento imprescindibile per unauspicata rigenerazione dei territori nella città contemporanea.

L'evoluzione delle stampanti 3d e dei Fablab ha abbattutto la produzione di risorse ... In un ecosistema che funziona i rifiuti non esistono: gli scarti di un soggetto ... scrupoli dei rifiuti in innumerevoli discariche abusive sparse in tutto il territorio. 2.2 Il processo della raccolta, selezione e recupero della plastica . ... percentuale di riutilizzo del materiale riciclato e alla trasformazione degli scarti non riciclabili ... Mare a gestire autonomamente i propri rifiuti di imballaggio su tutto il territorio ...

3.94 MB Dimensione del file
885487406X ISBN
Il territorio degli scarti e dei rifiuti.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.advices4lady.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Re-It 08. Il territorio degli scarti e dei rifiuti. 08. Aracne. 4. 00_copertina+quarta.indd 4. IL TERRITORIO DEGLI SCARTI E DEI RIFIUTI. 24/07/14 20.55. 1. 00_copertina+quarta.indd 1 Il territorio degli scarti e dei rifiuti Perché gli architetti si occupano di scarti e rifiuti Roberto Secchi. La crisi economica e la crisi ambientale sono alla base di questo sorprendente interesse.

avatar
Mattio Mazio

I rifiuti rappresentano un’enorme opportunità di crescita sostenibile in termini di riduzione del consumo italiano della Direttiva 2008/98/CE [3] introduce il concetto di “auto compostaggio”, come il compostaggio degli scarti organici dei propri rifiuti [16] risultavano presenti sul territorio nazionale 51 impianti di Duecentomila euro per i servizi di raccolta, trattamento e smaltimento degli scarti nei comuni del Lazio. Questo prevede il Protocollo che la Regione ha sottoscritto con l’ANCI Lazio, nell’ambito degli interventi a sostegno dei Comuni nella gestione del ciclo dei rifiuti urbani.

avatar
Noels Schulzzi

- autocompostaggio : compostaggio degli scarti organici dei propri rifiuti urbani, effettuato da utenze domestiche e non domestiche, ai fini dell’utilizzo in sito del materiale prodotto; - produttore di rifiuti : il soggetto la cui attività produce rifiuti e il soggetto al quale sia

avatar
Jason Statham

La gestione sostenibile dei rifiuti comincia nelle nostre case. Le buone abitudini ... l'evoluzione degli stili di vita e dei modelli di consumo ... trasformano gli scarti in humus, materia prima che ... necessità di un territorio caratterizzato da elevata. TITOLO JI - GESTIONE DEI RIFIUTI SUL TERRITORIO COMUNALE. ... le modalità del conferimento e della raccolta differenziata dei rifiuti urbani ed assimilati al ... scarti del giardino e dell'orto (ad esempio: sfalcio dei prati, legno di potatura e ...

avatar
Jessica Kolhmann

Centro raccolta scarti vegetali Cloz di Martedì, 08 Marzo 2016 Grazie alla convenzione sottoscritta con il Comune di Cloz si potranno conferire al centro di smaltimento e cippatura degli scarti vegetali, localizzato presso il CRM di Cloz, ceppi e ramaglie provenieti dal rinnovo dei frutteti e materiale legnoso di scarto proveniente dalla manutenzione di orti e giardini. I rifiuti rappresentano un’enorme opportunità di crescita sostenibile in termini di riduzione del consumo italiano della Direttiva 2008/98/CE [3] introduce il concetto di “auto compostaggio”, come il compostaggio degli scarti organici dei propri rifiuti [16] risultavano presenti sul territorio nazionale 51 impianti di