La crisi e le responsabilità degli economisti.pdf

La crisi e le responsabilità degli economisti PDF

Giancarlo Bertocco

Gli economisti sono stati accusati di non aver previsto la crisi esplosa nel 2007-2008. In realtà le loro responsabilità sono ben più pesanti. Negli ultimi quarantanni essi hanno elaborato una teoria che escludeva che in una economia di mercato potesse verificarsi una crisi catastrofica. La professione economica, utilizzando questo modello, ha sottovalutato i segnali di instabilità emersi negli anni della Grande Moderazione e ha favorito scelte e comportamenti che hanno provocato la paralisi del sistema finanziario e la successiva recessione mondiale. Gli avvenimenti recenti devono indurre gli economisti a modificare profondamente la teoria tradizionale. Il libro presenta un approccio teorico, elaborato sulla base della lezione di economisti eretici come Marx, Keynes, Schumpeter, Kalecki, Kaldor e Minsky, che mette in evidenza lorigine strutturale dellinstabilità di una economia di mercato. Comprendere la natura della crisi contemporanea è essenziale al fine di definire politiche che creino benessere. È difficile ricavare terapie efficaci da diagnosi sbagliate. Una teoria che sostiene che le crisi non sono possibili non è una solida base per definire misure capaci di ridurre linstabilità endogena di una economia di mercato.

“La crisi e le responsabilità degli economisti”. Giancarlo Bertocco. Autore. Giancarlo Bertocco insegna Macroeconomia ed Economia monetaria presso il ... 4 apr 2016 ... -Bertocco Giancarlo, La crisi e le responsabilità degli economisti, Francesco Brioschi. Editore, Milano, 2015 (GB). Informazioni relative allo ...

4.66 MB Dimensione del file
8895399943 ISBN
La crisi e le responsabilità degli economisti.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.advices4lady.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Fra gli economisti che hanno firmato l’appello per gli eurobond c’è Peter Bofinger, per 15 anni membro “fuori dal coro” del Consiglio degli esperti economici. Bertocco “La crisi e le responsabilità degli economisti”. 4 È l’estate del 2007, quando l’interazione della liberalizzazione dei movimenti di capitale, la trasformazione bancaria seguita dall’innovazione finanziaria e le politiche monetarie

avatar
Mattio Mazio

Le responsabilità degli economisti I costi della crisi sono stati enormi: aprile 2008: 10% del PIL US lo stesso FMI { } solo i costi delle IF aprile 2009: 30% del PIL US Tutti devono interrogarsi sulle proprie responsabilità: finanzieri, industriali, autorità di politica economica … Review of Bertocco G.: La crisi e la responsabilità degli economisti, Francesco Brioschi Editore, 2015. Moneta e Credito Cruscotto. Nome utente: Password: Ricordami: Lingua. Scegli la lingua. Dimensione dei caratteri. Aiuto e guida. Strumenti per l'articolo. Abstract. Stampa questo articolo.

avatar
Noels Schulzzi

Questa crisi pone seri problemi per la professione di economista. Bisogna chiedersi in quale misura gli economisti si fossero resi conto che la finanza era su un percorso insostenibile, perché non hanno incluso le variabili finanziarie nei modelli macroeconomici, perché la grande maggioranza ha ignorato i segnali d’allarme lanciati da alcuni solitari accademici.

avatar
Jason Statham

Questa crisi pone seri problemi per la professione di economista. Bisogna chiedersi in quale misura gli economisti si fossero resi conto che la finanza era su un percorso insostenibile, perché non hanno incluso le variabili finanziarie nei modelli macroeconomici, perché la grande maggioranza ha ignorato i segnali d’allarme lanciati da alcuni solitari accademici.

avatar
Jessica Kolhmann

L’ascesa della destra e le responsabilità degli economisti progressisti. Guido Ortona - 27 Gennaio 2020 31 Gennaio 2020. Scarica pdf Partecipa alla discussione Torna indietro Home. a fronte di un livello pre-crisi del 5.7%). Tre anni non sono pochi. Sono il tempo, per esempio, Dopo la crisi, criticare gli economisti è diventato uno sport di moda. Se alcune accuse possono essere dismesse, perché irrilevanti o intellettualmente volgari (ad esempio che gli economisti non hanno saputo prevedere le tempistiche della crisi o che i loro modelli e le loro teorie sono troppo astratti), ci si deve chiedere se vi siano responsabilità più serie.