La disabilità che è negli oggetti. Teoria e pratica di integrazione scolastica con le nuove tecnologie.pdf

La disabilità che è negli oggetti. Teoria e pratica di integrazione scolastica con le nuove tecnologie PDF

Giovanni Simoneschi

Una dittatura della maggioranza ha imposto che gli oggetti abbiano determinate conformazioni, adeguate al funzionamento umano standard. Dalluso di questi oggetti, che sono praticamente la totalità degli oggetti, le persone senza un funzionamento umano standard sono escluse ed è in questa impossibilità di relazionarsi agli oggetti che prende forma e diventa esperienza esistenziale concreta e quotidiana la disabilità della persona. Perché è solo tramite gli oggetti che luomo vive e si realizza. Ma tale questione riguarda anche listruzione, i cui oggetti didattici, i libri, con le loro conformazioni fisiche e le loro argomentazioni, o gli oggetti per scrivere, per fare i calcoli, etc., possono rappresentare ostacoli insuperabili per persone senza un funzionamento umano standard. Le nuove tecnologie possono trasformare la conformazione di tali oggetti e renderli pertanto fruibili a tutti. Attraverso una serie di riflessioni pedagogiche e unanalisi critica e concreta delle tecnologie educative per lintegrazione, il volume offre un panorama esaustivo degli hardware e dei software per lintegrazione scolastica, nellambito delle diverse tipologie di disabilità, rappresentando una specie di guida per il lavoro con le tecnologie del docente di sostegno, ma anche del docente curricolare, in particolare per quanto concerne i Disturbi Specifici di Apprendimento.

Il nuovo “look” professionale del docente specializzato implica una solida formazione teorico-pratica, costantemente in progress, aggiornata in modo permanente nella polivalenza del bagaglio di competenze imprescindibili a conquistare una “forma mentis” e uno stile progettuale effettivamente inclusivi, cooperativi (Johnson, Johnson e Holubec, 1996) e meta-cognitivi, sperimentando Tecnologie per l’Integrazione Nuove tecnologie, disabilità e BES sono messi spesso in relazione solo come ausili specifici o ausili di sostegno. COMPENSATIVE ABILITATIVE Partono dai bisogni specifici dell’alunno. Sostituiscono una funzione deficitaria o del tutto assente Potenziano le competenze possedute dall’alunno,

8.13 MB Dimensione del file
8846727983 ISBN
Gratis PREZZO
La disabilità che è negli oggetti. Teoria e pratica di integrazione scolastica con le nuove tecnologie.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.advices4lady.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

1.1 Il ruolo delle nuove tecnologie per l’inclusione scolastica 1.2 La convenzione dell’ONU sui diritti delle persone con disabilità 1.3 Progetti educativi per l’inclusione CAPITOLO 2 2.1 Politiche per l’inclusione in Europa 2.2 L’inclusione in Italia 2.3 Le nuove tecnologie per l’inclusione

avatar
Mattio Mazio

Scopri La disabilità che è negli oggetti. Teoria e pratica di integrazione scolastica con le nuove tecnologie di Giovanni Simoneschi: spedizione gratuita per i clienti Prime e per ordini a partire da 29€ spediti da Amazon. Dopo aver letto il libro La disabilità che è negli oggetti.Teoria e pratica di integrazione scolastica con le nuove tecnologie di Giovanni Simoneschi ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui.

avatar
Noels Schulzzi

DISABILI.COM è il portale web leader in Italia nella comunicazione a Persone Disabili, Associazioni e Famiglie. In rete dall’aprile 1999, è testata giornalistica Aut. Tribunale PD n°1709-06/9/00, la redazione è composta da giornalisti professionisti ed i contenuti sono aggiornati quotidianamente! L’integrazione scolastica nella legislazione italiana: speranze e delusioni Rosangela Cuoco e Giulia Savarese PREMESSA L'integrazione scolastica degli alunni con disabilità ha rappresentato negli ultimi decenni una forma di innovazione che ha attraversato tutti gli …

avatar
Jason Statham

In questo articolo verrà affrontato il tema dell’inclusione scolastica, chiave del successo formativo per tutti.L’odierna multiformità, con la quale le problematiche della diversità si manifestano nelle classi, impone alla scuola un cambiamento: il superamento di modelli didattici e organizzativi uniformi e lineari, destinati ad un alunno medio astratto, in favore di approcci flessibili Le sette azioni di cui si compone il progetto “Nuove tecnologie e disabilità” (promosso e cofinanziato dal Ministero della pubblica istruzione e dal Dipartimento per l’innovazione

avatar
Jessica Kolhmann

Nuove Tecnologie e Disabilità ha posto per la prima volta in forte rilievo il ruolo che possono avere le nuove tecnologie nel processo di integrazione scolastica 00_SDAPI127.qxd 1-02-2010 17:00 Pagina VII disabili e nuove tecnologie La questione dell’utilizzo delle NT nella didattica “speciale” non è nuova, anche se solo negli ultimi anni, con l’entrata in vigore delle TIC nella scuola, la questione ha incominciato a porsi, anche se nella maggior parte dei nostri istituti in maniera non adeguata.