Manuale di programmazione e organizzazione sanitaria.pdf

Manuale di programmazione e organizzazione sanitaria PDF

Gianfranco Damiani, Maria Lucia Specchia, Walter Ricciardi

Dopo due pubblicazioni di successo, questo Manuale giunge alla sua terza edizione, con approfondimenti e aggiornamenti rispetto a numerose novità emerse negli ultimi quattordici anni dalla sua prima uscita.Sono rimaste tali, rispetto alle precedenti edizioni, trattazioni in merito a tematiche fondamentali del management e della programmazione sanitaria, ma sono stati anche inseriti importanti e specifici contenuti, che rendono il Manuale utilizzabile da fruitori sia principianti che esperti del settore. In questo senso appare molto utile e fruibile l’indice analitico e la bibliografia alfabetica, che ne consentono una consultazione rapida ed agevole. In relazione a questi concetti, la possibilità di sfogliare e leggere un volume cartaceo contribuisce a mantenere l’identità manualistica dell’oggetto e a renderlo adatto a tutti gli ambiti di esperienza professionale in sanità.Come espresso nelle precedenti prefazioni, anche nei contenuti aggiornati e rivisti di questa terza edizione continua ad emergere un giusto bilanciamento tra novità ed evoluzione e strumenti classici di analisi e valutazione.Tra gli aggiornamenti di questa edizione vanno citate le modifiche relative ai capitoli sui principi e sulle metodologie, e quelle relative ai capitoli sull’organizzazione sanitaria. Altre importanti novità sono state introdotte nel capitolo sui sistemi informativi, i quali negli ultimi anni hanno subìto radicali cambiamenti per diventare sempre più moderni e al passo con l’innovazione tecnologica e i nuovi bisogni.Come noto, le macro leve classiche di intervento nel management sono tre: organizzative, gestionali e tecnologiche. Sono tre classi di azioni sistemiche fondamentali in tutte le organizzazioni, profit e no profit. E quindi ben vengano tutte le soluzioni organizzative evolute, le metodologie manageriali avanzate e le nuove tecnologie.Ma le azioni di sistema potrebbero non bastare. All’aumentare della complessità le soluzioni sistemiche sono necessarie, ma non sufficienti. Serve l’azione dei soggetti, ovvero delle persone, delle reti, delle comunità. Con uno slogan potremmo dire: dai sistemi ai soggetti. Ma andiamo con ordine.Di fronte a un problema complesso esistono sempre due alternative: la prima è quella di aumentare le capacità di soluzione. La seconda è quella di selezionare solo un pezzo del problema e concentrarsi su di esso.Il filosofo ed epistemologo Karl R. Popper amava ricordare che “la consapevolezza non inizia con la cognizione o con la raccolta di dati o fatti, ma con i dilemmi”. Il dilemma può essere così posto: all’aumentare della complessità esterna, ovvero di ambienti sempre più difficili da affrontare, la complessità interna delle organizzazioni va aumentata o ridotta? In altri termini, come devono rispondere le organizzazioni alla crescente complessità ambientale? Aumentare la complessità organizzativa, come indicato da William R. Ashby, uno dei pionieri della cibernetica, con la sua “legge della varietà necessaria” del 1956 o ridurre la complessità organizzativa selezionando solo una parte di complessità esterna, come indicato nel 1984 dal sociologo e filosofo Niklas Luhmann?La legge di Ashby dice che “per controllare un sistema di una certa varietà è necessario un sistema di controllo avente una necessaria varietà”. La legge, applicata alle organizzazioni, comporta che all’aumentare della complessità ambientale – espressa come varietà, variabilità, interdipendenza e indeterminazione (in una parola varianza) – deve crescere il livello di complessità interna all’organizzazione. Il livello di varianza presente all’interno di un’organizzazione deve essere quindi almeno pari al livello di varianza ambientale. La complessità organizzativa interna è in ultima analisi la risposta adattativa alla complessità esterna.Secondo Luhmann un sistema è delimitato da un confine tra sé stesso e il proprio ambiente

Programmazione in sanità: dal macro (Piano) al micro (Budget) Bibliografia consigliata G. Damiani, G. Ricciardi – “Manuale di programmazione e organizzazione sanitaria” – …

9.18 MB Dimensione del file
887947667X ISBN
Manuale di programmazione e organizzazione sanitaria.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.advices4lady.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Scegli tra i 464 libri di Management sanitario in Medicina disponibili per ... MANUALE DI PROGRAMMAZIONE E ORGANIZZAZIONE SANITARIA 3/ED. DAMIANI ... Obiettivi: Fornire i fondamenti dell'organizzazione e programmazione sanitaria con ... Damiani G, Ricciardi W: Manuale di programmazione e organizzazione.

avatar
Mattio Mazio

... di una popolazione è prioritario per programmare e gestire i servizi sanitari ... I poteri centrali di programmazione,indirizzo e controllo vengono potenziati con la costituzione di due ... PROGRAMMAZIONE ED ORGANIZZAZIONE. SANITARIA. Ministero della sanità - Dipartimento della Programmazione ... soprattutto portare ad un miglioramento dello stato di salute e della qualità di vita delle ... Chiediamo , inoltre, all'Ufficio regionale della Organizzazione mondiale ... Deve esistere un manuale delle procedure diagnostiche, contenente per ogni esame almeno:.

avatar
Noels Schulzzi

Principi sull'organizzazione dell'azienda socio-sanitaria pubblica ... L'ASL infatti è l'organizzazione di un “istituto” che viene visto come un insieme di “persone ... conto “a cascata” delle indicazioni che gli organismi deputati alla programmazione strategica ... di G. Costa R. Nacamulli “Manuale di Organizzazione aziendale”,. 2.1 Pianificazione, programmazione e controllo di gestione. 2.2 Il corso ... a prescindere dal tipo di organizzazione sanitaria preposta ed, al contempo, a ... VV. , Manuale di Contabilità Direzionale nelle Aziende Sanitarie, EGEA, Milano, 1998.

avatar
Jason Statham

OrganizzaziOne sanitaria sommario: 1. Nascita del sistema sanitario nazionale. - 2. istituzione del Servizio sanitario nazionale (SSN) e creazione delle Unità sanitarie locali (USl). - 3. il processo di regionalizzazione e aziendalizza-zione. - 4. il Ministero della salute. - 5. la sanità digitale. - Test di verifica.

avatar
Jessica Kolhmann

programmazione sanitaria, ordinariamente triennale, che definisce Obiettivi fondamentali di prevenzione, cura e riabilitazione Le linee generali di indirizzo del SSN I Livelli essenziali di Assistenza Gli indicatori di verifica dei risultati raggiunti I finanziamenti